EVENTO – Mostra di Susanna de Paolis

Organizzazione mostra di pittura di Susanna de Paolis presso AC Hotel (Bologna).

Gestione ospiti, logistica e giornalisti.

“Quale è il senso dell’essere umani? Da sempre filosofi, pensatori, poeti, artisti si sono fatti questa domanda e hanno cercato delle risposte. Che cosa è che evoca inevitabilmente e inequivocabilmente in noi l’dea di cosa è un essere un umano… la sua Essenza. Indipendentemente dalla definizione oggettiva da sempre ricercata sicuramente tutti noi ne abbiamo una esperienza individuale, tutti noi abbiamo la sensazione, forse non razionalizzata ma ben presente dentro di noi di cosa è fatta la natura umana….e non a caso la parola Essenza ha un doppio significato… proprio come un odore, un profumo, un aroma… una sensazione volatile, impalpabile e passeggera ci porta alla mente delle cose reali di cui abbiamo piena consapevolezza. Anche se l’essenza dell’uomo è unica e immanente, il concetto di essa e le sue caratteristiche non possono riassumersi tutte in ogni individuo è la nostra esperienza della moltitudine che crea dentro di noi l’idea stessa dell’essenza umana. Con queste opere ho voluto dare una piccolissima, parziale, rappresentazione delle molteplici forme dell’Essenza umana… piccoli frammenti che prendono corpo nella nostra coscienza e che ci fanno riconoscere nell’intero.”

BIOGRAFIA DI SUSANNA DE PAOLIS

Vissuta a Roma, dove ha frequentato il Liceo Artistico e conseguito la Laurea in Architettura, da alcuni anni si è trasferita a Bologna dove vive e lavora.

Da sempre la accompagna l’interesse per il disegno, la pittura e qualsiasi attività artistica e creativa.

In passato ha affiancato il lavoro di architetto anche con la realizzazione di decorazioni artistiche per la casa, come mosaici realizzati con frammenti di mattonelle o murales per interni. Negli ultimi anni si riavvicinata alla pittura in senso stretto, ma sempre mantenendo l’interesse per il frammento, per la sovrapposizione di tessiture e l’abbinamento di motivi ornamentali che ripropone nei suoi quadri con una particolare tecnica di collage. Il labirinto della psiche nelle sue opere si trasforma in qualcosa di istintivo che è pronto ad essere riportato su una tela. Nei lavori più recenti l’utilizzo del immagine fotografica, rielaborata e reinterpretata, è il pretesto e la premessa di una intensa espressività emozionale.

Ha partecipato a diverse collettive e altre iniziative artistiche.

A Marzo 2008 ha presentato una sua personale di pittura a Bologna, dedicata alle Donne, in collaborazione con il Comune di Bologna, nella sala di Villa Mazzacorati.