EVENTO – Mostra di Luca Bracali

Organizzazione mostra di fotografia di Luca Bracali presso Hotel Roma e Piazza Nettuno (Bologna).

Gestione ospiti, logistica e giornalisti.

“Per Luca Bracali la fotografia significa espressione reale di ciò che più ama: il pianeta terra. Il suo obiettivo, curioso e intrigante, in venti anni di viaggio è andato a frugare fra le pieghe del nostro mondo, negli angoli più reconditi: dal polo nord geografico all’antartide, attraverso un cammino di oltre 120 paesi. E ha scoperto bellezze uniche, talvolta incontaminate o momenti irripetibili che con il suo “carpe diem” ha saputo tradurre in composizioni artistiche. Ha studiato la pittura del 16esimo secolo, rimandendo affascinato dalla luce di Van Eyck e dai toni saturi impressi dal Caravaggio. Detesta il fotoritocco perché “sporca” la purezza dell’immagine e fuorvia l’occhio del lettore. Il suo linguaggio conosce solo tre regole: soggetto, forma e colore. Ed è questo secondo l’artista toscano il miglior modo per comunicare a tutti la struggente bellezza del nostro mondo e ciò che rischiamo di perdere se non impariamo ad amarlo”.

Lamberto Cantoni

 

BIOGRAFIA DI LUCA BRACALI

Luca Bracali scopre giovanissimo la sua passione per la fotografia e comincia a scattare spinto dalla volontà di soddisfare e dar forma al suo principale interesse: il viaggio. Accompagnato dalla sua macchina fotografica ha ripreso colori ed emozioni di terre emozionanti ed estreme: dalle aride steppe della  Mongolia si spinge fino alle isole Svalbard, dal delta dell’Okavango arriva fino allo Yukon, dalle San Blass passa all’Antartide.

Ad oggi sono 124 i paesi immortalati nei suoi scatti ed anche le regioni polari non sono sfuggite al suo obbiettivo. Bracali ha dedicato, inoltre, moltissima attenzione alle problematiche ecologiche riguardanti le zone del circolo polare artico entrando a far parte, come contributor, dell’Apecs (Association Polar Early Career Scientist) – l’associazione italiana che riunisce  giovani scienziati ed esperti della zona artica. Nel 2005 esce il suo primo libro, “Storia illustrata di Pistoia”, un excursus fotografico attraverso la storia di una delle più antiche sedi vescovili del territorio toscano. Dall’esperienza dei suoi primi anni di viaggio e di lavoro nasce la pubblicazione “I Colori Del Viaggio”.

Uscito nel 2006, è stato recensito da National Geographic e premiato l’anno successivo al concorso internazionale “Orvieto Fotografia”.

Per testimoniare i mutamenti climatici e ambientali del nostro pianeta, nel 2008 Bracali realizza “Artic Sun On My Path”: un viaggio attraverso Canada e Alaska sulle tracce degli orsi polari e degli ultimi inuit.

Nel dicembre dello stesso anno, esce la prima edizione del volume “SOS Pianeta Terra”, ed. Electa Mondadori, un viaggio alla scoperta del nostro pianeta, delle sue bellezze e delle sue problematiche, un punto di partenza per una riflessione ed un’indagine sui temi dell’ecologia e della salvaguardia ambientale. Sono molti anni infatti che Bracali, non solo come fotografo ma anche come appassionato, sostiene con il suo lavoro la divulgazione e la comunicazione sulle tematiche polari ed anche per questo è stato scelto come testimonial per i marchi Canon, Columbia, Sorel, Suunto e Mercedes-Benz.

La sfida più dura la compie nell’Aprile 2009 affrontando 80 chilometri di trekking sciistico al Polo Nord: otto giorni in totale autosufficienza alimentare e logistica a temperature costanti di meno 50°C. In quell’occasione Bracali giunge fino alla base russa di Barneo dove incontra il team di oceanografi e glaciologi capitanati dallo scienziato ed esploratore Victor Boyarsky.

Ad ottobre 2009, con il supporto tecnico di Canon, parte la sua prima scuola itinerante di travel photo workshop nei luoghi più affascinanti del nostro pianeta.

Il 2010 segna, invece, il passaggio di Bracali nel mondo dell’arte e alcune sue opere vengono esposte in musei e gallerie d’arte di Fabriano, Pietrasanta, Roma e New York.